Migliorare la pelle con la frutta e con l’acqua

di Vito Verna Commenta

Migliorare la pelle con la frutta e con l'acqua

Noi tutti ormai sappiamo che per cercare di conservare intatta, naturalmente il più a lungo possibile, l’originaria bellezza della nostra pelle, così che, pur con il passare degli anni, riesce a mantenere la propria brillantezza, la propria elasticità, la propria tonicità ed il proprio colorito, sarebbe oltre modo importante, nonché decisamente fondamentale, seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata che, in ogni momento, possa riuscire a dare al nostro corpo tutte le sostanze nutritive necessarie affinché possa mantenere perfetta la nostra pelle.

PREVENIRE LE SCOTTATURE SOLARI

In particolar modo, stando a quanto avrebbero potuto rilevare gli esperti dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, codesto processo verrebbe enormemente favorito dall’assunzione, pressoché costante e quotidiana, di frutta gialla o arancione, molta acqua e molta verdura.

RIMEDI CONTRO DISTURBI ESTIVI

Eppure, nonostante quanto sin qui affermato sia ormai così ovvio, come anticipato in apertura, da risultare scontato (tanto che, come appurato dall’Osservatorio, moltissime donne italiane, soprattutto tra i 18 ed i 40 anni di età, sarebbero perfettamente a conoscenza dei su indicati rimedi naturali), ancora troppo pochi sarebbero gli italiani, sia uomini che donne, sia di età inferiore che di età superiore ai 40 anni (ovverosia l’età sino alla quale la pelle di uomini e donne presenterebbe sostanziali differenze e, dunque, necessiterebbe, di conseguenze, di differenti trattamenti ed attenzioni), che, quotidianamente, assumerebbero la giusta quantità di acqua e la giusta quantità di frutta.

COS’È LA ROSACEA

Nonostante, infatti, ciascuno di noi dovrebbe bere, in media, non meno di 1,5 litri di acqua al giorno e consumare, sempre come valore medio, non meno di 3 porzioni di frutta al giorno, sia gli uomini che le donne italiane si fermerebbero, in media, a poco più di 1 litro d’acqua consumato quotidianamente e a non più di 1,5 porzioni di frutta nell’arco dell’intera giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>