Allergy Day, 27-28 aprile 2013

di Fabiana 1

Maggio il mese dedicato alla prevenzione delle allergie: ecco il decalogo per convivere e affrontarle meglio

allergieIn campo per combattere le allergie. Sabato 27 e domenica 28 aprile 2013 si rinnova l’appuntamento con Allergy Day, Giornata Nazionale dedicata alla allergie.

L’iniziativa, organizzata dalla Società italiana di allergologia e immunologia clinica (Siaic) e dall’Associazione allergologi e immunologi territoriali ospedalieri (Aaito), vedrà anche il coinvolgimento diretto della Lega calcio con l’annuncio negli stadi della Allergy Day. 

La manifestazione durerà per tutto il mese di maggio 2013 in tutt’Italia e nel weekend sarà ricordata proprio l’apertura dei Centri Allergologici (4-5 Maggio; 11-12 Maggio; 18-19 Maggio; 25-26 Maggio). 

Si tratta di un’iniziativa volta non solo alla prevenzione, ma anche ad affrontare una vera e propria emergenza, visto che il fenomeno della allergie e non solo stagionali sembra essere in costante aumento (attualmente le allergie colpiscono circa 4 italiani su 10) anche fra i giovani.

Il weekend negli stadi intende sensibilizzare anche la fascia più giovane, spesso colpita dal problema, ma del tutto inconsapevole. Gli esperti spiegano che il pericolo sta anche nel fatto che le allergie possono degenerare in shock anafilattico, preceduto da piccoli segnali premonitori a cui spesso si dà scarsa importanza. Basta una visita dall’allergologo per aiutare a prevenire forme più gravi.  E con l’occasione è stato anche stilato un decalogo per poter conoscere e affrontare meglio le allergie. 

 

 ALLERGIE STAGIONALI: L’ARRIVO TARDIVO DELLA PRIMAVERA RALLENTA I POLLINI

 

È bene sapere che nel corso dell’ultimo ventennio le allergie sono raddoppiate, che sono comuni diminuzione della produttività.

Diagnosticare l’allergia è anche il modo per cominciare al più presto la terapia adatta, grazie a terapie efficaci e senza effetti collaterali. Non tutti sanno che i vaccini svolgono un effetto di tipo protettivo e che la normativa europea impone la segnalazione che impone la segnalazione dell’eventuale presenza di allergeni alimentari nascosti, come tracce di arachidi, nocciole, latte, uovo. L’allergia ai farmaci non implica il fatto che diventa impossibile curarsi, ma solo il fatto che è necessario scegliere con il medico i medicinali appropriati.

L’allergia non impedisce di praticare una regolare attività sportiva. Inoltre in tutta Italia esistono dei centri di Allergologia dove è possibile effettuare le procedure diagnostiche e scegliere la terapia più adatta. terapeutici. La lista è consultabile sui siti www.siaic.net e www.aaito.it dove è possibile anche trovare ulteriori informazioni sulla propria allergia, reale o sospetta.

 

 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

 

Commenti (1)

  1. völlig Virginia, Das ist zu gemeinsamen! Ich denke, der Verkehr ist in der Regel gewalttätige, und dass das Gerede über das Zusammenleben ist eine Möglichkeit, diese Situation zu verbessern. So auch hier in Buenos Aires Ich denke, das ist im Wandel. BEISPIELSWEISE, An den StunaŸenkrerzungeÃ, ist es zunehmend üblich, um Autofahrer, die Art und Weise geben, um Radfahrer zu sehen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>