Sviluppato vaccino contro l’AIDS

di Vito Verna Commenta

Entro il 2012 potrebbero cominciare le sperimentazioni sugli umani di un nuovo vaccino contro l'AIDS.

L’AIDS, principale conseguenza della contrazione, da parte dell’individuo, del virus dell’HIV, è una delle più gravi e diffuse patologie del globo che, ancora oggi, a ben 30 anni dalla sua individuazione, infetta oltre il 60% della popolazione subsahariana, probabile luogo d’origine e, dunque, di maggior diffusione del contagio.

La patologia in questione, dunque, coinvolge gran parte della popolazione mondiale e, per questo motivo, si è sempre cercato, una volta dato il giusto riconoscimento alla malattia, di trovare una soluzione al problema in questione cercando, soprattutto, di elaborare un vaccino che sia efficace al 100%.

INDIVIDUATO IL PUNTO DEBOLE DELL’HIV

Quest’ambiziosissimo obiettivo, al quale per lungo tempo hanno lavorato le principali nazioni industrializzate, potrebbe divenire realtà, secondo il virologo statunitense Robert Gallo, scopritore del virus nonché maggiore esperto mondiale dell’AIDS, entro la fine del 2013.

Secondo quanto recentemente dichiarato dallo scienziato, nei giorni scorsi insignito del premio Mino Damato della Fondazione Bambini in Emergenza a Roma, l’esercito statunitense, con la collaborazione della multinazionale francese del farmaco Sanofi Aventis, sarebbe sulla buona strada, in seguito a ripetuti tentativi sperimentali eseguiti sulle scimmie thailandesi, per sviluppare un vaccino perfettamente funzionante in grado, dunque, di debellare completamente la minaccia dell’HIV.

COCKTAIL DI FARMACI RIDUCE IL RISCHIO DI TRASMETTERE IL VIRUS HIV

Questi primi test sperimentali sugli animali, secondo quanto riportato dalla stampa statunitense, avrebbero dato i più brillanti nonché positivi risultati e, dovesse la tabella di marcia venire rispettata, entro la fine del 2012, con ogni probabilità, potrebbero cominciare i primi test clinici sulle persone, così da verificare la presenza di gravi effetti collaterali nonché l’effettiva efficacia del rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>